404 not found  ›  musei  ›  torralba, museo della valle dei nuraghi del logudoro-meilogu

Torralba, Museo della Valle dei Nuraghi del Logudoro-Meilogu

Immagine non disponibile
Mappa di Torralba
Informazioni
Indirizzo: via Carlo Felice, 151 - 07048 Torralba
Tel. +39 079 847481
Cell. +39 366 4353484 - +39 347 9138479
Ente titolare: Comune di Torralba
Ente gestore: Società cooperativa La Pintadera S.r.l.
Orari:
Il museo è accessibile su prenotazione contattando anticipatamente il centro accoglienza e la biglietteria del sito archeologico del Nuraghe Santu Antine di Torralba.
Biglietto:
Intero - euro 6,00 - adulti
Ridotto - euro 4,00 - minori sino ai 6 anni, disabili, personale del MIBACT con tesserino, studenti universitari e accademia B.A. entro i 25 anni con tesserino, insegnanti accompagnatori di classi, autisti di pullman accompagnanti gruppi, interpreti che affiancano la guida, direttori e conservatori di Musei italiani e esteri con tesserino, giornalisti con tesserino dell'ordine, guide turistiche autorizzate con tesserino, membri dell'I.C.O.M International Council of Museum.
Il museo, oltre alla normale fruibilità dell'esposizione permanente, organizza saltuariamente mostre e convegni.
E-mail: nuraghes.antine@tiscali.it
Sito web: www.nuraghesantuantine.it
Facebook: www.facebook.com/NuragheSantuAntineTorralba

Il museo
Il museo ha natura archeologica ed etnografica. La sezione archeologica ospita buona parte dei reperti di scavo, ritrovati presso il complesso nuragico del Santu Antine. Il monumento, nelle diverse fasi del Bronzo Medio e dell’età del Ferro, è rappresentato da un plastico; una sala è adibita all’esposizione dei reperti provenienti dagli scavi della fortezza e di alcune capanne del villaggio. Tra i reperti, dell’età del Bronzo e dell’età romana imperiale, spiccano i proiettili in pietra calcarea, le pinze da fonditore dell’XI secolo, un frammento di modellino di nuraghe, un bronzetto raffigurante un cagnolino. L’insediamento antico è illustrato con pannelli didattici e foto dei monumenti preistorici. Una sezione è dedicata all’età romana e al Medioevo, con testimonianze del Logudoro-Meilogu. Sono anche esposti dei miliari romani (III-IV sec. d. C.).

Perché è importante visitarlo
In particolare, il museo illustra le caratteristiche costruttive del nuraghe Santu Antine, offrendo una testimonianza importante della cultura materiale della civiltà nuragica.

Servizi
Visite guidate.
Altri e più estesi servizi sono presenti presso il centro accoglienza del sito archeologico del Nuraghe Santu Antine, che condivide con il museo la stessa gestione.