comunas  ›  comuni sardi  ›  provincia del medio campidano  ›  villacidro  ›  musei  ›  villacidro, farmamuseo sa potecaria

Villacidro, Farmamuseo Sa Potecaria

Immagine non disponibile
Mappa di Villacidro
Informazioni
Indirizzo: via Su Ponti De Su Vicariu, 12 - 09039 Villacidro
Tel. +39 070 9310011
Cell. +39 327 6597844
Ente titolare: proprietà privata
Ente gestore: Farmacia I. Fanni
Orari:
invernale
LU-SA 08:00-12:30 e 16:00-19:30
estivo
LU-SA 08:00-12:30 e 16:30-20:00
L'accesso alla raccolta è possibile all'interno dell'ordinario orario d'apertura della farmacia.
Biglietto: ingresso gratuito
E-mail: info@sapotecaria.it
Sito web: www.sapotecaria.it - web.tiscali.it/farmamuseo/mtarga.htm
Facebook: it-it.facebook.com/farmamuseo

Il museo
Fino a non molto tempo fa, gli anziani villacidresi utilizzavano due antichi vocaboli della lingua sarda, ma di origine greca, "potecàriu" e "potecarìa" per parlare del farmacista e della farmacia, e da ciò prende il nome il Museo. Nei locali del Farmamuseo, ottenuti ristrutturando il vecchio fabbricato della "casa Lussu", è conservata una raccolta molto ricca di arredi, apparecchi e strumenti da farmacista, databili tra il XIX ed il XX secolo, testimonianza di come si curavano i nostri padri e i nostri nonni. Il nucleo originario di questa raccolta è costituito dagli oggetti appartenuti alla vecchia farmacia aperta nel 1905 dal signor Luigi Mancosu e venduta dalle sue eredi, per sessantamila lire nel 1928, al dottor Nino Fanni di Guspini. Dopo la cessione, fu dotata di un piccolo laboratorio per le preparazioni galeniche e le analisi chimiche, che fanno parte della collezione messa in mostra nel farmamuseo. Purtroppo un attentato dinamitardo, avvenuto il 15 agosto del 1945, distrusse gran parte delle preziose attrezzature. In un angolo dell'attuale farmacia, si è cercato di ricostruire la vecchia potecaria villacidrese utilizzando le originali attrezzature ed i vecchi cimeli sopravvissuti alla bomba, ma anche i nuovi acquisti fatti, in giro per il mondo, dal dottor Nino Fanni, tra i quali sono particolarmente interessanti i medicinali distribuiti dall'esercito americano durante la II guerra mondiale ed uno strumento per l'elettroshock a manovella. Infine, è allestita anche una piccola biblioteca specializzata che contiene antiche pubblicazioni di farmacopea.

Perché è importante visitarlo
Nell'interessantissimo "Farmamuseo Sa Potecaria" sono conservati ed esposti arredi, utensili sanitari e farmaceutici, oggetti e apparecchiature, appartenenti a un arco cronologico compreso fra il 1600 e il 1900, inerenti la storia della farmacia e dell'arte sanitaria in generale.

Servizi
Visite guidate.