comunas  ›  comuni sardi  ›  provincia del medio campidano  ›  villacidro  ›  musei  ›  villacidro, museo civico archeologico...

Villacidro, Museo Civico Archeologico "Villa Leni"

Immagine non disponibile
Mappa di Villacidro
Informazioni
Indirizzo: piazza Zampillo, 1 - 09039 Villacidro
tel. 070 9346000 - 349 5337994
Ente titolare: Comune di Villacidro
Gestione: Società Cooperativa "G. Fulgheri" di Villacidro
Orari: su prenotazione
Biglietto: € 2,00 (intero), € 1,00 (ridotto, per scolaresche fino alle superiori, gruppi di oltre 20 persone). Esenzione per bambini fino ai 6 anni, oltre 65 anni, diversamente abili
sito internet: www.villacidro-turistica.it
e-mail: fulgheri.coop@tiscali.it

Il museo
Il museo, ospitato dall'ex Monte granatico risalente alla metà del XIX secolo, espone reperti del territorio di Villacidro e dei Comuni circostanti.
L'esposizione è corredata da una ricca serie di pannelli didattici, dalla carta del territorio, dalla tabella cronologica e da altri due imponenti pannelli che introducono, con forte suggestione scenografica, al paesaggio archeologico del territorio di Villacidro dal Neolitico al VII sec. d.C.
Ampio spazio è dedicato ai reperti dal territorio del paese, tra cui gli strumenti in pietra di Cottega, un modellino bronzeo di nuraghe quadrilobato, il corredo tombale d'età romano-imperiale dalla necropoli ad incinerazione di Ruinas, in cui spicca un bicchiere in vetro di accurata fattura.
I ritrovamenti archeologici nei Comuni limitrofi, quali Serramanna, San Gavino, Vallermosa, Mogoro, San Nicolò Arcidano, sono illustrati spaziando dalle ceramiche decorate della cultura di Ozieri ai monili bronzei d'età tardoantica e bizantina.
Di particolare interesse il ripostiglio bronzeo di lingotti di tipo ox-hide e lame votive da S'Acqua Cotta e l'olla nuragica con ollettina miniaturistica di significato votivo dal nuraghe di Su Sonatori entrambi a Villasor.
Da Vallermosa proviene infine un modellino litico di nuraghe monotorre rinvenuto a Matzanni.

Perché è importante visitarlo
Il punto di forza del museo è un efficace sistema di comunicazione affidato a una serie di pannelli dal contenuto differenziato che, prendendo spunto da un oggetto particolare con l'ausilio di immagini, ricostruzioni, sfondi evocativi, affrontano argomenti di carattere generale e consentono di apprendere in maniera diretta grazie al passaggio intuitivo dal singolo reperto al quadro generale.

Servizi
Esiste un servizio di visita guidata gratuita. Il museo svolge attività didattica rivolta alle scuole di ogni ordine e grado attraverso interazione diretta con gli alunni. Non esistono barriere architettoniche. Il museo organizza (su prenotazione) escursioni a carattere archeologico e ambientale nel territorio.