Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Commissario straordinario per l’attuazione degli interventi di depurazione delle acque reflue negli agglomerati di Badesi, Lanusei, Cala Liberotto e Platamona (DPCM 6 ottobre 2017).

Via Mameli, 88 - 09123 Cagliari

Commissario:
Ing. Alberto Piras
linea diretta 070/6062511
fax 070/6067071
Attività

L’Ing. Alberto Piras, Direttore generale dell’Agenzia Regionale del Distretto Idrografico della Sardegna è stato nominato Commissario straordinario, con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 6 ottobre 2017, su proposta del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, per proseguire nella progettazione, affidamento e realizzazione degli interventi necessari all’adeguamento dei sistemi di collettamento, fognatura e depurazione da realizzarsi negli agglomerati di Badesi, Lanusei, Cala Liberotto e Platamona.

L’Ing. Piras è subentrato al precedente Commissario Straordinario, Ing. Roberto Silvano, nominato con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 1° aprile 2016, sempre su proposta del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.
Gli interventi di competenza del Commissario Straordinario sono finanziati nell’ambito della delibera CIPE del 30 aprile 2012, n. 60 ‘’Fondo per lo sviluppo e la coesione – Programmazione regionale. Assegnazione di risorse a interventi di rilevanza strategica regionale nel Mezzogiorno nei settori ambientali della depurazione delle acque e della bonifica di discariche’’ e hanno come obiettivo il superamento della procedura di infrazione comunitaria, per la mancata conformità dei sistemi di raccolta e depurazione delle acque reflue a servizio degli agglomerati sopra citati alle disposizioni della direttiva n. 91/271/CEE del 21 maggio 1991.

Il Commissario Straordinario, per tutta la durata del mandato, è autorizzato ad esercitare i poteri di cui ai commi 4, 5, e 6 dell’articolo 10 del decreto legge 24 giugno 2014, n. 91, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 116.
Gli interventi oggetto di Commissariamento sono:
- Adeguamento schema fognario depurativo n. 66 e n.352 - I e II Stralcio Funzionale – Badesi, per l’importo di euro 4.309.101,00;
- Schema fognario-depurativo n. 114 – Adeguamento dell’impianto di depurazione di Sos Alinos – Orosei, per l’importo di euro 7.500.000,00;
- Adeguamento sistema depurativo Sorso - Delocalizzazione scarico – Sorso, per l’importo di euro 1.800.000,00;
- Completamento depuratore consortile di Ilbono e nuovo collettore fognario di Elini, per l’importo di euro 1.584.632,00.

Il Commissario Straordinario provvede, ai sensi dell’articolo 10, comma 4, del decreto legge 24 giugno 2014, n. 91, convertito con modificazioni dalla legge 11 agosto 2014, n. 116, all’approvazione e autorizzazione dei progetti, anche avvalendosi, ove possibile, dei poteri di sostituzione e di deroga di cui all’articolo 17 del decreto legge 30 dicembre 2009, n. 26; a tal fine, se necessario, emana gli atti e i provvedimenti e cura tutte le attività di competenza delle amministrazioni pubbliche, necessari alla realizzazione degli interventi, nel rispetto degli obblighi internazionali e di quelli derivanti dall’appartenenza all’Unione europea.

Il Commissario Straordinario, per le attività di progettazione degli interventi, per le procedure di affidamento dei lavori, per le attività di direzione lavori e di collaudo, nonché per ogni altra attività di carattere tecnico-amministrativo connessa alla progettazione, all’affidamento e all’esecuzione dei lavori sopra citati può avvalersi, oltre che delle strutture e degli uffici regionali, degli uffici tecnici e amministrativi dei comuni, dei provveditorati interregionali alle opere pubbliche, delle autorità di distretto, nonché delle società a totale capitale pubblico o delle società dalle stesse controllate.

Con Ordinanza Prot. N. 11/Ord. Comm. / 1 del 27 febbraio 2017 del Commissario Straordinario è stato approvato e reso esecutivo l’atto di avvalimento stipulato il 23 febbraio 2017 Prot. N. 10/Conv/1 del 27 febbraio 2017 n. 1 tra il Commissario Straordinario, l’Ente di Governo dell’Ambito della Sardegna e la Società Abbanoa S.p.A., gestore unico del Servizio Idrico Integrato della Sardegna, regolante i rapporti tra lo stesso Commissario e gli Enti avvalsi di cui sopra.

Con Ordinanza Prot. N. 20/Ord. Comm. / 2 del 25 marzo 2017 del Commissario Straordinario è stata inoltre costituita la Segreteria Tecnica al supporto del Commissario. Le attività della Segreteria tecnica sono dirette dal Direttore del Servizio tutela e gestione delle risorse idriche, vigilanza sui servizi idrici e gestione delle siccità della Direzione generale dell’Agenzia Regionale del Distretto Idrografico della Sardegna e sono coordinate dal punto di vista tecnico, da un funzionario del medesimo Servizio e da un funzionario dell’Ente di Governo dell’Ambito della Sardegna. Supportano le attività della Segreteria tecnica il personale del Servizio tutela e gestione delle risorse idriche preposto alla Struttura competente per la programmazione, monitoraggio e controllo delle risorse del Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC).