I COMUNI DELLA SARDEGNA IN RETE
comunas  ›  approfondimenti  ›  posta elettronica certificata: cosa è e perché si usa

Posta elettronica certificata: cosa è e perché si usa

La posta elettronica certificata, detta anche PEC, è uno strumento che permette di dare, alle comunicazioni effettuate per via telematica, lo stesso valore legale di una raccomandata a/r inviata tramite il servizio postale tradizionale.

Le disposizioni di legge in materia, a partire dal "Codice dell'amministrazione digitale" (artt. 6, 47, 48, 54 del DLgs 82/2005), fino al recente DL. 185 del 29.11.2008, convertito nella L. 2 del 28.1.2009, impongono alle pubbliche amministrazioni di dotarsi di una casella di posta elettronica certificata per ciascun registro di protocollo e di darne comunicazione al Centro nazionale per l'informatica nella pubblica amministrazione (ora denominato DigitPA), il quale provvede alla pubblicazione di tali caselle in un elenco consultabile per via telematica (IndicePA).

Inoltre l'art. 34 della Legge n. 69 del 18 giugno 2009, che modifica il "Codice dell'amministrazione digitale", prevede che "entro il 30 giugno 2009, le amministrazioni pubbliche che già dispongono di propri siti sono tenute a pubblicare nella pagina iniziale del loro sito un indirizzo di posta elettronica certificata a cui il cittadino possa rivolgersi per qualsiasi richiesta ai sensi del presente codice. Le amministrazioni devono altresì assicurare un servizio che renda noti al pubblico i tempi di risposta, le modalità di lavorazione delle pratiche e i servizi disponibili".

Il progetto Comunas supporta gli Enti aderenti nell'adempimento dei predetti dettami normativi, attraverso la fornitura e l'attivazione, a richiesta, di caselle PEC.

Vedi anche:
Fornitura di caselle PEC agli Enti aderenti al progetto Comunas
Elenco caselle PEC attivate con il progetto Comunas
Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IndicePA)