I COMUNI DELLA SARDEGNA IN RETE
comunas  ›  approfondimenti  ›  come ottenere la carta d'identità dal proprio comune

Come ottenere la carta d'identità dal proprio Comune

La carta d'identità è il documento che attesta l'identità della persona, è rilasciata ai cittadini di età superiore ai 15 anni, la sua validità è di dieci anni ed equivale al passaporto ai fini dell'espatrio negli Stati membri dell'Unione Europea e in quelli in cui vigono particolari accordi internazionali. Il costo per il rilascio è di 5,42 euro.

La validità del documento è stata portata da cinque a dieci anni dall'art. 31 del Decreto Legge 25 giugno 2008, n. 112. Il medesimo art. 31 ha esteso la validità decennale anche alle carte d'identità in corso di validità alla data di entrata in vigore dello stesso D.L. 25 giugno 2008 ( comma). Per l'aggiornamento il Comune dovrà procedere apponendo un apposito timbro con la dicitura "validità prorogata ai sensi dell'art. 31 del D.L. 25/6/2008 n. 112 fino al…".
Ai fini del rinnovo, i Comuni saranno tenuti a informare i titolari della carta d'identità della data di scadenza del documento stesso tra il centoottantesimo e il novantesimo giorno antecedente la medesima data.

La carta d'identità è un documento non autocertificabile, perciò occorre presentarsi di persona presso l'ufficio anagrafe del proprio comune di residenza. Il rilascio avviene dietro presentazione del modulo di richiesta, di tre foto recenti in formato tessera e di un valido documento di riconoscimento; in assenza è necessaria la presenza di due testimoni muniti di documento di identità valido. In mancanza di testimoni, è consegnata dai vigili urbani presso l'abitazione del richiedente.

Per il rilascio della carta d'identità valida per l'espatrio, l'interessato deve compilare un modello nel quale dichiari di non trovarsi in alcuna delle condizioni che impediscano il rilascio del passaporto. In assenza di tale dichiarazione sul documento viene apposta la dicitura ''non valida per l'espatrio''.

Il documento d'identità può essere sostituito da un documento di riconoscimento equipollente. Sono equipollenti: il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il porto d'armi, le tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un'amministrazione dello Stato.

Per i cittadini minorenni occorre presentarsi accompagnati dai genitori, muniti di un documento di riconoscimento. Nei casi di persone separate legalmente, divorziate, celibi o nubili non conviventi o vedovi, è necessaria l'autorizzazione del giudice cautelare. Per ottenere la validità all'espatrio è necessaria la firma di entrambi i genitori o del tutore.

I Cittadini stranieri residenti devono presentarsi di persona presso lo sportello dell'Anagrafe con la documentazione sopra citata ed il permesso o la carta di soggiorno non scaduta, rilasciata dalla Questura.

Alcuni comuni della Sardegna hanno iniziato la sperimentazione della carta d'identità elettronica. Il nuovo documento è costituito da una carta delle dimensioni di una carta di credito, contenente la foto del titolare e un piccolo chip, che consente la memorizzazione di una mole ingente di dati con elevati standard di sicurezza.
La carta avrà valore di riconoscimento e identità e costituirà la chiave di accesso ai servizi telematici messi a disposizione dalle Pubbliche amministrazioni.