I COMUNI DELLA SARDEGNA IN RETE
comunas  ›  approfondimenti  ›  informazioni e regole della tessera elettorale

Informazioni e regole della tessera elettorale

Che cos'è
E' il documento che permette, insieme a un valido certificato di identità, l'esercizio del diritto di voto. Contiene i dati anagrafici dell'elettore, l'indicazione della sezione elettorale e dei collegi di appartenenza e la sede di votazione dove recarsi per esercitare il diritto di voto. Ha sostituito integralmente il certificato elettorale, dopo l'istituzione dell'articolo 13 della legge 30, nell'aprile del 1999, che veniva stampato e consegnato agli elettori per ogni consultazione. La tessera elettorale può essere utilizzata, invece, per diciotto votazioni consecutive, attestate nell’apposito spazio, dal timbro posto dal Presidente del seggio elettorale all'atto della votazione. Questo documento è inoltre indispensabile per ottenere le agevolazioni sul costo dei biglietti di viaggio in occasione delle votazioni. La tessera deve essere conservata con cura dal suo titolare.

Chi la rilascia e chi ne ha dirittoViene consegnata a casa dell'elettore e in caso di mancato recapito, può essere ritirata nell'Ufficio elettorale del proprio Comune di residenza.

Validità
La tessera è valida fino all'esaurimento dei diciotto spazi destinati all'apposizione del timbro da parte del Presidente del seggio elettorale. In caso di trasferimento di residenza in altro Comune la tessera dovrà essere consegnata al Comune di nuova residenza, per il trasferimento dei dati al nuovo Ufficio elettorale. E' possibile ritirare la tessera elettorale anche di altre persone presentandosi all'Ufficio elettorale muniti della fotocopia del documento di identità degli interessati.

Duplicazione della tesseraIn caso di smarrimento della tessera, l'elettore dovrà richiederne un duplicato presso l'Ufficio elettorale, allegando una dichiarazione di smarrimento. In caso di furto è necessario presentare copia della denuncia all'Autorità di pubblica sicurezza. Nel caso in cui la tessera si sia deteriorata o gli spazi a disposizione per il voto si siano esauriti, il cittadino dovrà presentare una domanda apposita di sostituzione, allegandovi la tessera vecchia.

Cittadini residenti all'estero
I cittadini italiani iscritti all'anagrafe della popolazione italiana residente all'estero (Aire), se intendono avvalersi del diritto di voto, devono ritirare la tessera nel Comune di iscrizione elettorale in occasione della prima consultazione elettorale utile.

Elettori affetti da gravi infermita'
L'elettore affetto da grave infermità, ha diritto di essere accompagnato all'interno della cabina elettorale da un altro elettore, per poter validamente esprimere il proprio voto. Può richiedere al Comune di iscrizione elettorale l'apposizione di un timbro sulla tessera personale, che attesti il diritto permanente all’esercizio del voto assistito, evitando così di richiedere le certificazioni mediche in occasione di ogni tornata elettorale.

Il timbro riporta una dicitura codificata che non viola il diritto alla tutela dei dati personali dell'elettore, e viene apposto dall'Ufficio elettorale su domanda corredata dalla documentazione sanitaria rilasciata dall'Asl, che attesti esplicitamente che l'elettore è impossibilitato a esercitare autonomamente il diritto di voto. Le certificazioni mediche richieste a tale scopo alle competenti sedi dell'Azienda sanitaria locale, dovranno essere rilasciate immediatamente e gratuitamente, nonché in esenzione da qualsiasi diritto o applicazione di marche.

Nel caso in cui la richiesta dell'annotazione permanente venga presentata da elettore non vedente è sufficiente l'esibizione del libretto nominativo di pensione rilasciato dall'Inps (in precedenza dal Ministero dell'Interno) nel quale sia indicata la categoria ''Ciechi Civili'' e uno dei relativi codici attestanti la cecità assoluta.

L'istanza per ottenere l'apposizione del timbro permanente sulla tessera elettorale personale potrà essere presentata anche da persona diversa dall'interessato, purché in possesso di delega su carta semplice, fotocopia del documento di identità dell'interessato e della tessera elettorale dell'interessato in originale.

Normativa di riferimento
Normativa di riferimento: Decreto del Presidente della Repubblica, dell'8 settembre 2000, n. 299, (Regolamento concernente l'istituzione, le modalità di rilascio, l'aggiornamento e il rinnovo della tessera elettorale personale a carattere permanente), a norma dell'art. 13 della legge 30 aprile 1999, n. 120.
Decreto del Ministro dell'Interno 16 novembre 2000 (Modificazioni ai modelli di tessera elettorale allegati al decreto del Presidente della Repubblica 8 settembre 2000, n. 299).