comunas  ›  comuni sardi  ›  provincia di oristano  ›  sedilo  ›  tematiche  ›  eventi

Eventi

Eventi
La tradizione sarda si rinnova ogni anno grazie ad un calendario ricchissimo di manifestazioni.
In tutta l'Isola processioni, concerti, regate, spettacoli teatrali e mostre-mercato offrono un palcoscenico straordinario, allietando ed incantando il visitatore, lo spettatore, l'ascoltatore, dando luogo a proposte culturali che vanno incontro agli interessi più diversi.
Sant'Antonio abate, 16 e 17 gennaio
Il 16 gennaio ha luogo la festa civile dedicata al Santo e il 17 quella religiosa. La parte più importante della festa è rappresentata dal falò e dal vespro seguito da un'asta di prodotti tipici locali. Durante il giorno, i bambini si recano di casa in casa per chiedere i dolci fatti per l'occasione, i "papassini", mentre la notte i ragazzi hanno l'abitudine di organizzare una serenata alle ragazze, sotto i davanzali delle finestre delle loro camere da letto.

Carnevale, febbraio
Il carnevale sedilese è caratterizzato dalla sfilata di alcuni carri allegorici e dai canti sardi, accompagnati dalla degustazione di dolci tipici e vino locale.

Sant'Isidoro, 15 maggio
In onore della festa di Sant'Isidoro, protettore degli agricoltori, i contadini ornano i propri aratri e trattori con ghirlande di rose e mazzi di spighe, e accompagnano il santo in processione.

San Giovanni Battista, 24 giugno
Patrono della parrocchia di Sedilo, San Giovanni Battista, è festeggiato con piccoli falò allestiti in varie piazze del paese, come accade in quasi tutti i paesi dell'isola. In passato gli abitanti del posto compivano alcuni giri a piedi attorno alla chiesa dedicata al santo contro il malocchio.

San Pietro, 29 giugno
Festeggiamenti in onore del Santo

San Costantino, 6 e 7 luglio
Ogni anno, in onore di San Costantino, il pomeriggio del 6 e la mattina del 7 luglio, viene organizzata una sfrenata corsa a cavallo, la famosa Ardia, nella quale si cimentano decine di cavalieri, tutti residenti a Sedilo.

San Basilio, 1° settembre
L'anno festivo si conclude con la festa di San Basilio. Per questa ricorrenza i ragazzi corrono a cavallo dell'asino, scalano l'albero della cuccagna e ballano in piazza sino a tarda notte.