comunas  ›  comuni sardi  ›  provincia di nuoro  ›  orosei  ›  tematiche  ›  eventi

Eventi

Eventi
La tradizione sarda si rinnova ogni anno grazie ad un calendario ricchissimo di manifestazioni.
In tutta l'Isola processioni, concerti, regate, spettacoli teatrali e mostre-mercato offrono un palcoscenico straordinario, allietando ed incantando il visitatore, lo spettatore, l'ascoltatore, dando luogo a proposte culturali che vanno incontro agli interessi più diversi.
Festa di Sant'Antonio del fuoco, 16 gennaio
In occasione della festa, nel piazzale della chiesa dedicata al Santo, viene acceso un grande falò in onore di Sant'Antonio. Per l'occasione ai fedeli vengono offerti vino, caffè ed il tipico dolce, il "pane di Sant'Antonio".

Riti della Settimana Santa
Tutte le chiese vengono addobbate con fiori, palme, rami d'ulivo e con i "nenneros", piatti composti da alti steli di erbe fatte germogliare al buio, formando in questo modo i sepolcri, "sos sepurcros". Le chiese così addobbate rimangono aperte per ricevere la visita dei "corfarios", i confratelli, seguiti dalla popolazione. Il venerdì santo si tiene "su brossolu", la processione col Cristo deposto e, infine, la domenica, avviene "s'Incontru", l'incontro tra Gesù e la Madonna.

Festa di S. Lucia, 14 aprile
Festa campestre con canti e musica folk.

Festa di Sant'Isidoro, 15 maggio
Per questa festa viene organizzata una processione di carri addobbati traninati da buoi al cui collo sono appesi ghirlande e campanelli. La mattina i carri convergono nello spiazzo della chiesa delle Grazie da dove parte la processione che percorre le principali vie del paese.

Festa di Santa Maria del Mare, ultima domenica di maggio
La processione parte dalla Chiesa di S. Giacomo, arriva al ponte sul Cedrino, dove la statua, accompagnata dal sacerdote e dai confratelli, viene posta su una barca infiorata e comincia così l'emozionante processione delle barche dei pescatori lungo il fiume.

Festa di S. Giacomo, 25 luglio
Per questa ricorrenza vengono organizzate oltre alla processione religiosa, anche la sfilata di costumi tradizionali sardi, spettacoli folkloristici, fuochi d'artificio, gare poetiche in lingua sarda, giochi e competizioni sportive.

Sagra della Madonna del Rimedio, seconda domenica di settembre
E' la festa più lunga, dura infatti ben 18 giorni. La festa è preceduta dal novenario ed è segnata da elementi di grande spettacolarità e accompagnata da canti e danze tradizionali.